Domenica, 19 Novembre, 2017

Si tuffa per salvare due ragazzi, operatrice sociale annega a Paestum

Tragedia a Capaccio. 34enne si tuffa in mare per salvare due ragazzi e annega Tragedia in mare a Paestum, muore annegata per salvare due ragazzi
Rufina Vignone | 17 Luglio, 2017, 13:29

La tragedia è avvenuta sul litorale di Capaccio, dove la donna - operatrice sociale ad Acerra - aveva accompagnato al mare un gruppo di circa 40 ragazzi.

Secondo una prima ricostruzione, la donna era arrivata la mattina di sabato 15 luglio in un camping della zona insieme a una quarantina di minori della comunità di tutela per minori di Acerra, vicino Napoli, presso la quale lavorava.

Ieri il mare a Paestum, nel Cilento, era molto mosso.

I bagnini del lido "La Gondola", adiacente al tratto di spiaggia libera, si sono subito tuffati per prestare soccorso ai ragazzi e alla 34enne.

Ha visto due ragazzi in difficoltà in mare e non ci ha pensato due volte.

I due minori (di cui uno trasportato in Ospedale per stabilizzarne le condizioni) sono stati fortunatamente tratti in salvo, mentre per l'operatrice sociale non c'è stato nulla da fare.

Nel frattempo, però, Raffaella era stata risucchiata dall'acqua.

Una ragazza modello, esempio di vita e di professionalità, come si apprende dalle dichiarazioni dei conoscenti, la cui morte segna profondamente la comunità di Santa Anastasia che piange una donna dall'inestimabile valore umano e sociale.

I soccorritori del 118 della Croce Azzurra hanno tentato di tutto per rianimarla, ma il suo cuore si è fermato. Lascia due figli piccoli.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Capaccio e la Guardia Costiera di Agropoli.

Altre Notizie