Martedì, 25 Luglio, 2017

Sabatini: "Ho messo l'Inter a disposizione di Nainggolan"

Calciomercato: Nainggolan, l'Inter fa un balzo in quota Nainggolan Inter, incontro con Sabatini
Elettra Stolfi | 15 Luglio, 2017, 13:35

Ma non lo considero un modello, non è il nostro modello. "E nel frattempo lavoreremo sulle integrazioni, questo è già un gruppo forte". Chiude le porte ad un possibile interessamento dell'Inter a Nainggolan: "E' un campione, ma l'operazione con la Roma è impossibile perchè i giallorossi ci puntano tanto e lo proteggeranno fino in fondo". La società non ha niente da dire sull'impegno del croato durante gli allenamenti, ma sa comunque di avere un separato in casa. Faremo le cose necessarie e giuste affinché la squadra possa avere la giusta spinta per competere ad alti livelli. E' un processo in atto e sento una grande responsabilità per una dinamica sicuramente nuova nel calcio. Ma non mi sorprende. "Abbiamo il nostro profilo, una nostra strategia, condivisa tra società, proprietà e allenatore, e sappiamo come integrare la squadra". Non vogliamo acquistare nomi, ma fare scelte concrete. Si lavora anche in silenzio, non necessariamente con i fuochi d'artificio.

Tentare è una cosa, concretizzare un'altra. Poi ci sono altri giocatori che stiamo seguendo.

"Il mio ruolo è di grandissimo prestigio, non hanno dovuto fare molto per convincermi: mi rendo conto di essere molto fortunato". C'è un forte interesse del Manchester United - con cui l'affare dovrebbe sbloccarsi entro la prossima settimana - sanno la nostra valutazione.

Si parte da quella, per distacco, più importante: l'Inter ambirà a veri e propri top player o dovrà 'accontentarsi' di ottimi giocatori dall'ingaggio (per intenderci, 4-5 milioni di euro) medio-alto?

Spalletti ci chiede continuamente di tenerlo, ma di sicuro noi non vogliamo tenere chi non è contento.

Ulteriori novità sul fronte acquisti con Dalbert e Di Maria: "Abbiamo accettato di aspettare per Dalbert, ma lo vogliamo". Capisco che l'ambiente voglia sognare con annunci roboanti, ma gli obiettivi che stiamo inseguendo non sono facili da raggiungere.

Leonardo Bonucci al Milan, la situazione sembra ormai definita e la trattativa potrebbe essere chiusa da un momento all'altro. Non discuto il calciatore, ma bisogna vedere cosa serve alla squadra. Non sono un grande tattico da sala stampa. E' generoso e coraggioso, sono qualità che mi bastano. Ma l'Inter, da oggi, può perlomeno 'tentare di fare'.

Altre Notizie