Martedì, 25 Luglio, 2017

Dl Vaccini: via libera dalla commissione, oggi in Aula al Senato

I vaccini obbligatori scendono a 10: ecco quali sono Decreto vaccini: modifiche e novità | Governance
Irmina Pasquarelli | 11 Luglio, 2017, 12:07

Su quest'ultimo si attende, però, il parere della Commissione Bilancio che arriverà prima dell'arrivo in Aula.

Meno sanzioni a genitori che non vaccinano L'importo delle sanzioni ai genitori che non vaccinano è stato diminuito. Di questi 45.068, 17.449 sono i bambini da 0 a 6 anni (che senza tutte le vaccinazioni previste non potranno iscriversi a scuola), mentre 27.319 i giovani da 7 a 16 anni (ai quali invece sono riservate sanzioni se non in regola con le somministrazioni).

Infine, sono diminuite le multe per i genitori che non vaccinano i figli. Viene lasciato fuori l'anti meningococco B e C che non sarà obbligatorio per entrare in classe ma che sarà attivamente promosso e suggerito dalle Asl, insieme a rotavirus e pneumococco.

Intanto, tra le modifiche finora apportate dal passaggio in Commissione al Senato, "la principale -continua l'agenzia - riguarda l'emendamento della relatrice Patrizia Manassero (Pd) che ha ridotto le vaccinazioni obbligatorie da 12 a 10 (restano: polio, difterite, tetano, epatite B, pertosse, emofilo di tipo B, morbillo, parotite, rosolia e varicella)". L'entità della sanzione varia in relazione al numero di vaccinazioni omesse.

Durante la seduta notturna la Commissione ha inoltre approvato, tra gli altri, l'emendamento che prevede l'istituzione dell'Anagrafe Vaccinale Nazionale, che registrerà la situazione vaccinale degli italiani. La Asl di Viterbo darà il via anche al progetto "Vaccinazioni scuola e asilo nido" attraverso il quale l'azienda sanitaria si impegna, come previsto dal Decreto, ad informare e a diffondere materiale promozionale alle famiglie per spiegare le modalità, i tempi e l'importanza della nuova legge. La modifica prevede che il docente che si occuperà della documentazione (prevista dagli articolo 3 e 5 del dl) sarà scelto dal dirigente scolastico reggente tra il team di insegnanti che lo supportano in attività organizzative e didattiche. La misura tuttavia vede contrari gli Ordini dei medici.

Altre Notizie