Martedì, 26 Settembre, 2017

Gonorrea se fai sesso orale. Allarme sesso orale: gonorrea! FOTO sesso orale

Gonorrea sempre più resistente agli antibiotici Gonorrea sempre più resistente agli antibiotici Di Barbara Vellucci 7 Luglio 2017
Irmina Pasquarelli | 07 Luglio, 2017, 21:53

A puntare i riflettori sul problema è l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), che proprio per rispondere alla minaccia rappresentata da questo fenomeno ha pubblicato nuove linee guida per il trattamento di queste infezioni sessualmente trasmissibili. Ogni volta che usiamo una nuova classe di antibiotici per trattare l'infezione i batteri evolvono per resistere. E anche nel caso della clamidia e della sifilide (causate, rispettivamente, da Treponema pallidum e da Chlamydia trachomatis) sono già stati registrati casi di resistenza agli antibiotici, tanto da rendere urgente un tempestivo intervento a scopo preventivo.

L'Oms ha fatto il punto sull'infezione sessualmente trasmissibile con una ricerca ad hoc, che ha analizzato dati provenienti da 77 Paesi e relativi agli anni 2009-2014. Introdurre i batteri della gonorrea in gola, attraverso il sesso orale, può portare a una super-gonorrea.

La gonorrea può colpire le mucose genitali, dell'ano e della faringe.

"Questi casi possono essere solo la punta dell'iceberg, perché il sistema che rileva le infezioni multi-resistenti non è implementato nei Paesi a basso reddito, che sono quelli dove l'infezione è più comune - spiega Teodora Wi, esperta dell'Oms - Il batterio che causa la gonorrea è particolarmente intelligente". Una sorta di super gonorrea.

La gonorrea diventa sempre più spesso resistente agli antibiotici: il motivo è da ricercare nel sesso non protetto, nei viaggi all'estero e nelle terapie a singhiozzo. Negli uomini generalmente causa infiammazioni e difficoltà ad urinare, mentre nelle donne nausea, perdite vaginali e infiammazioni. Ma, come detto, sta diventando resistente agli antibiotici. Si moltiplicano infatti i casi di gonorrea, sempre più forti e resistenti agli antibiotici: ogni anno si stima che 78 milioni di persone vengano colpite dalla gonorrea. Fra i problemi evocati da Askew sono inclusi aborti, decessi neonatali, gravidanze ectopiche e malattia infiammatoria pelvica.

La gonorrea è stata studiata più a fondo [VIDEO]nelle ultime due settimane. I medici stanno cercando di capire se esiste la possibilità di affiancare agli antibiotici altre cure, in modo da combattere in maniera efficiente la gonorrea. Facile: minore uso di preservativi, maggiore facilità con cui si viaggia e ci si sposta, minori diagnosi precoci della malattia.

Altre Notizie