Giovedi, 23 Novembre, 2017

Arrestato termolese per stalking, interruzione di servizio pubblico, lesioni e minacce

Infastidito dal rumore, lancia un vaso sul locale: arrestato per stalking Perseguitava una donna e il figlio minorenne, stalker in manette
Irmina Pasquarelli | 04 Luglio, 2017, 11:10

Il tutto ha inizio nei primi mesi dell'anno quando l'uomo iniziava a nutrire un forte interesse per la povera donna la quale, a partire dal mese di febbraio 2017, iniziava a ricevere pressanti avances via sms, messenger e con video musicali.

Per mesi ha perseguitato una donna che non corrispondeva il suo interesse, arrivando a minacciare persino il figlio minorenne di lei. Il contenuto della nota, della quale viene riportato testualmente il contenuto completo, e' stato divulgato, alle ore 13, anche mediante il sito internet della Polizia di Stato, attraverso il quale e' stata rilanciata la notizia.

La Polizia di Stato invita tutte le persone offese di tali gravi ed odiosi reati, in particolare le donne, a rivolgersi alle forze dell'ordine per denunciare; è l'unico modo per uscire dalle spirale violenta in cui si è coinvolti. Giovedì scorso, infatti, ha ricevuto un pesante messaggio minatorio, con il quale veniva invitata a non stare in mezzo alla gente, perché anche ignari cittadini avrebbero rischiato di essere coinvolti nel progetto omicida. Deve rispondere anche di un altro episodio grave: il molisano sarebbe entrato negli uffici dei Servizi Sociali del Comune di Vasto minacciando pesantemente gli operatori presenti, danneggiando la struttura e imbrattando le mura con salsa di pomodoro.

Un uomo di Termoli di 50 anni è stato arrestato dalla polizia di Vasto con l'accusa di stalking, minacce, lesioni personali e interruzione di pubblico servizio.

Ciò si è verificato nel caso in esame ove, Polizia di Stato e Autorità Giudiziaria di Vasto, in sinergia e con tempestività hanno neutralizzato la pericolosità sociale del violento di turno.

Altre Notizie