Sabato, 18 Novembre, 2017

Cnn, via tre giornalisti che hanno sbagliato su Russiagate

Robert Nickelsberg via Getty Images Robert Nickelsberg via Getty Images
Elvia Crecco | 28 Giugno, 2017, 19:08

Thomas Frank, che ha scritto il pezzo, Eric Lichtblau, caporedattore già vincitore del premio Pulitzer, e Lex Haris, che era il responsabile della redazione, hanno lasciato la Cnn. La reazione del presidente Trump arriva dopo la notizia che coinvolge tre giornalisti di punta della nota emittente americana, tra cui il capo della nuova redazione inchieste, dimessisi per un articolo, che è stato ritirato, sui legami tra gli alleati di Trump e la Russia.

Giovedì della scorsa settimana la CNN ha fatto uscire un articolo interessante ma non sconvolgente che parlava dell'apertura, da parte della Commissione Intelligence del Senato americano, di un approfondimento per valutare i contatti tra un fondo di investimento collegato al governo russo e un personaggio di primo piano del comitato elettorale di Donald Trump.

Venerdì, una delle persone citate nel pezzo, Anthony Scaramucci, fedelissimo di Trump, aveva contestato l'articolo, dicendo "non ho fatto nulla di male".

"Questo articolo non soddisfaceva i criteri editoriali della Cnn ed è stato ritirato".

Esperto di finanza, con la famiglia di origine emigrata dall'Umbria, il 53enne Scaramucci è un fidato consigliere del presidente Trump che lo ha voluto nel team incaricato del passaggio di consegne con la presidenza Obama. In un incontro con la redazione, agli autori è stato detto che la storia in sè non era necessariamente sbagliata, ma "non era sufficientemente solida per essere pubblicata".

Scaramucci, sempre secondo quanto trapelato in un secondo momento, avrebbe poi chiamato sia uno dei giornalisti che il capo della sede di Washington della Cnn, ipotizzando la possibilità di una querela se il lavoro non fosse stato ritrattato.

Trump, martedì, s'è scagliato contro la CNN, che spesso ha definito un media che diffonde fake news sul suo conto.

Altre Notizie