Martedì, 26 Settembre, 2017

Banche Venete: Confindustria Vicenza, siamo arrivati a un punto conclusivo (4)

Popolare di Vicenza e Veneto Banca chi si è davvero salvato Come funziona il salvataggio delle banche venete
Elvia Crecco | 28 Giugno, 2017, 00:03

Milano, 26 giu. (AdnKronos) - L'acquisto da parte di Intesa Sanpaolo "riguarda un perimetro segregato" delle due banche venete "che esclude i crediti deteriorati (sofferenze, inadempienze probabili e esposizioni scadute), le obbligazioni subordinate emesse, nonché partecipazioni e altri rapporti giuridici considerati non funzionali all'acquisizione". "È scontato che nessuno ne parli, dato che fino ad oggi le prime vittime di questo disastro sono sempre state ignorate dai partiti, Lega compresa, tranne che da noi". Banca d'Italia ha nominato i commissari liquidatori dei due istituti. L'altra componente dell'aiuto di Stato è quella delle garanzie pubbliche che Intesa riceverà per la massa di liquidazione (le attività da liquidare) delle due banche venete. Una operazione "pesante ma necessaria" secondo i protagonisti, che ha peraltro già avuto il via libera della Commissione Ue (Roma e Bruxelles si sono mosse di comune accordo), la quale "vigilerà sui conti pubblici". A cui si aggiungono "impegni per un importo massimo per 12 miliardi". Il corrispettivo della cessione è rappresentato da un credito verso le banche in liquidazione: i proventi della gestione del portafoglio trasferito sono destinati interamente alle banche in liquidazione e sono, dunque, disponibili per i creditori di quest'ultime. Come in quel caso, le prestazioni sono a carico del "Fondo interbancario di tutela dei depositanti". Infine, c'è una terza garanzia sui "rischi legali che sono in capo alle due banche in liquidazione", il cui computo totale è ancora da accertare ma che si aggira tra 1,5 e 2 miliardi.

L'ammontare complessivo delle risorse mobilitate dal governo è pari a oltre 17 miliardi.

Venezia - Scrivo a bocce ferme sulle banche venete: non ho voluto sinora "cavalcare la notizia" per rispetto della gravità della situazione. Inoltre non è accettabile che venga costantemente dichiarato che il salvataggio avviene anche a favore dei risparmiatori quando si sa perfettamente che gli ex azionisti/risparmiatori hanno praticamente perso tutto. Poi Renzi è caduto, Atlante è inciampato rovinosamente sotto un peso impossibile anche per il mitologico gigante e a Padoan e Gentiloni non resta che raccogliere i cocci delle banche rincollandoli con il mastice universale della spesa pubblica.

Altre Notizie