Martedì, 25 Luglio, 2017

Ballottaggi amministrative, tonfo Pd: perde Genova e L'Aquila. Avanzata centrodestra

Il centrodestra conquista le roccaforti del Pd Marco Bucci è il nuovo sindaco di Genova
Elvia Crecco | 26 Giugno, 2017, 12:53

Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia hanno primeggiato nella maggior parte dei comuni, anche quelli che sembravano stabili roccaforti dell'opposizione.

Uno scenario abbastanza ben delineato da subito quindi: la sfida tra i candidati alla carica di sindaco di Genova era tra Bucci del centrodestra e Crivello del centrosinistra, arrivati al ballottaggio con pochi scarti di voti, mentre il grande escluso è stato il M5S.

Marco Bucci del centrodestra è il nuovo sindaco di Genova.

Di sicuro, dopo l'insuccesso di ieri in molti Comuni (ma è Genova che duole di più), Matteo Renzi torna sotto accusa e nel Pd si riapre la battaglia. Perchè il partito di Grillo conquista Carrara, Fabriano (Ancona) comune da anni saldamente in mano Pd, Guidonia e Ardea, ma nei grandi centri urbani rimane clamorosamente all'asciutto.

Marco Bucci è un manager con formazione ed esperienza internazionali, che dal 2015 è amministratore unico di Liguria Digitale. Inoltre, il voto di chi aveva tenuto per i 5 Stelle si è poi orientato verso il centrodestra. Genova dimostra che ha voglia di cambiare, di pensare al futuro. Per me è stato molto importante che tutto il centrodestra sia stato unito. Sono contento e convito che possiamo fare ancora meglio.

Vittoria stracciante per il centrodestra nelle elezioni amministrative, in cui hanno primeggiato nella principali città italiane. "La legittimità della vittoria di Bucci è assoluta".

A L'Aquila dopo un decennio di amministrazione centrosinistra, la poltrona di primo cittadino è stata conquistata da Pierluigi Biondi (centrodestra), che ha battuto Americo Di Benedetto.

Tutte posizioni di spicco, che lo hanno portato ad affermarsi nel suo settore e ad essere conosciuto. "Lavorerò per portare al voto scontenti e astenuti" aveva dichiarato dopo il risultato dell'11 giugno, ma qualcosa non è andata come da previsioni per la sinistra che ha dominato per un ventennio la scena politica genovese. Il risultato è arrivato con circa il 60% di preferenze per Peracchini, nettamente superiore a quello ottenuto dal candidato di centrosinistra, Paolo Manfredini, che si è attestato sul 40% dei consensi.

Altre Notizie