Mercoledì, 13 Dicembre, 2017

Berlusconi: Salvini agli Interni o dove vuole lui. Esteri a Montezemolo

Berlusconi, gaffe su Matteo Renzi: lo chiama “ministro di Firenze” Berlusconi: Salvini agli Interni o dove vuole lui. Esteri a Montezemolo
Elvia Crecco | 25 Giugno, 2017, 14:58

Mentre invece tratteggia con rapide pennellate un suo ipotetico nuovo governo: "Salvini agli Interni farebbe certamente meglio di Alfano, ma può andare dove vuole lui. Ma siamo pieni di ottime persone, leali, pronte a servire il Paese".

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi in una recente intervista ha parlato dell'immagine che vorrebbe dare al suo Governo. In merito ad Alfano ha rifiutato ogni accordo: "Difficile che chi è stato ministro tre volte con la sinistra torni con noi".

Prima la svolta animalista, con la creazione di un nuovo soggetto politico, poi l'annuncio di misure a favore dei poveri, infine l'intervento per una famiglia sfrattata: a ottant'anni suonati, Silvio Berlusconi è davvero pronto al rientro in campo e non si nasconde dietro a un dito. Stiamo lavorando al programma dl centrodestra, la questione dell'euro è l'unico punto in programma che ci divide dalla Lega. La sua speranza va verso una legge proporzionale, l'unica capace di rispettare il volere degli elettori in un sistema tripolare come quello che oggi si prospetta in Italia. Un movimento che cambia idea su tutto" e che a Roma ha un sindaco, Virginia Raggi, cui Berlusconi dice: "Se ne freghi delle inchieste, basta con le inchieste che buttano per aria le decisioni degli elettori. "Semmai dovrebbe lasciare per incapacità". "Spero ancora di riuscire a vararla".

Sul Beppe Grillo ha poi dichiarato: "I Cinque Stelle non hanno né arte né parte".

La politica estera attuale sembra non appassionarlo, a domanda su Trump risponde: "Di Trump mi piace la moglie, per la bellezza, lo stile e il fascino".

Altre Notizie