Martedì, 12 Dicembre, 2017

Sulla Via di Damasco, la rivoluzione di Don Milani

Libri, la vera storia di don Milani scritta da uno dei suoi ragazzi di Barbiana Gubbio, la caritas diocesana organizza un evento per l'anniversario della morte di Don Milani
Rufina Vignone | 20 Giugno, 2017, 11:07

Bergoglio alla vigilia del viaggio-emblema a Barbiana e a Bozzolo - i due paesini nei quali vissero don Primo Mazzolari e don Lorenzo Milani - ha scritto di suo pugno nella prefazione di un libro di inediti ("La parola ai poveri", a cura di Leonardo Sapienza, Edb edizioni, 169 pagine, 15 euro) dove si colloca la linea di demarcazione tra l'egoismo e il bene comune. Il Santo Padre sarà accolto dal cardinale Giuseppe Betori e dal Sindaco di Vicchio, Roberto Izzo. Soffi di gioia, come il vento leggero che nella Bibbia annuncia il Signore, e che nella luce di metà pomeriggio spira fra gli alberi intorno alla chiesa e alla canonica-scuola.

Papa Francesco visiterà Bozzolo (in provincia di Mantova) e Barbiana (in provincia di Firenze) luoghi legati alla memoria di due grandi preti italiani, Don Primo Mazzolari e Don Lorenzo Milani ai quali vuole rendere omaggio con un gesto che indubbiamente rappresenta anche un atto di riparazione a nome della gerarchia cattolica che tanto ha fatto soffrire entrambi. Un riconoscimento atteso per 50 anni dagli allievi di Barbiana e di Calenzano, la prima parrocchia di don Lorenzo, che lo stesso Betori ricorderà il prossimo 26 giugno quando con tutti i sacerdoti della diocesi tornerà in cima alla collina sopra a Vicchio per celebrare una messa in occasione del 50/mo anniversario della morte. Poi si sposterà a Barbiana. "Sulle orme di Don Milani e Don Mazzolari, alla vigilia del pellegrinaggio di Papa Francesco". Le persone autorizzate ad arrivare a Barbiana saranno sistemate sulla destra in modo da nascondere un po' la costruzione con i bagni. Il Gesù che ha incontrato nella trincea della povertà più profonda di Barbiana. "Mi piacerebbe - ha concluso - che lo ricordassimo soprattutto come credente, innamorato della Chiesa anche se ferito, ed educatore appassionato con una visione della scuola che mi sembra risposta alla esigenza del cuore e dell'intelligenza dei nostri ragazzi e dei giovani". Betori, il Santo Padre tiene un discorso all'aperto alla presenza degli ex allievi, di un gruppo di sacerdoti della diocesi e di alcuni ragazzi seguiti da realtà educative della diocesi. Alle ore 12.30 è fissata dal protocollo la partenza da Barbiana in elicottero per il rientro in Vaticano, previsto alle 13.15. All'incontro saranno presenti anche 30 ragazzi: 5 ragazzi dell'Opera Madonnina del Grappa, 5 ragazzi seguiti dalla Caritas diocesana, 5 ragazzi di Villa Lorenzi, 5 ragazzi dell'Associazione Cinque Pani e Due Pesci, 5 ragazzi dell'Opera per la Gioventù Giorgio La Pira. "Ci ricorda che i poveri sono la vera ricchezza della Chiesa, che sono l'unica salvezza del mondo". Ogni gruppo avrà un suo accompagnatore. Per la popolazione e i fedeli il parroco di Vicchio allestirà dalle 8 uno schermo in chiesa a Vicchio dove seguire la visita a Bozzolo e poi il discorso del Papa trasmessi in diretta dal Centro Televisivo Vaticano.

Altre Notizie