Venerdì, 20 Ottobre, 2017

Milan Club Polonia: "Donnarumma ci ha offesi"

Ma lasciateci lo striscione “Dollarumma” Milan Club Polonia: "Donnarumma ci ha offesi"
Elettra Stolfi | 20 Giugno, 2017, 13:03

Sul rapporto con Mirabelli, Raiola non si sbilancia: "Io parlo del Milan, poi Mirabelli è stato un esponente che ha condotto questo e quindi si prenderà le sue responsabilità".

Non ci appare strano nemmeno che chi bandiera voleva esserlo davvero (Hamsik) si sia allontanato da questo personaggio, diventando capitano della società che ha scelto di amare. Penso che andrò in Polonia, ancora non ho organizzato nulla, per vedere le partite ma non per parlare con Donnarumma non ho bisogno di andare fino là per parlarci.

Sappiamo che negli ultimi giorni deve essere stato difficile, per il ragazzo difendersi dalle migliaia di critiche e insulti che avrà ricevuto, ma quando si giura amore e si tradisce, la situazione non può che essere questa.

Ci appare strano sentir pronunciare parole come "clima ostile", "forzature" e "minacce" che traslati economicamente hanno un valore di 25mln in 5 anni fascia di capitano e circa 6 mesi di riflessioni per poi arrivare a giugno e dire che gli hanno messo fretta. Sì, è un rischio importante. Il Milan sta cercando un altro portiere sul mercato? Sulla gestione sbagliata di un top player come Donnarumma, Raiola dice che "secondo me sì è stata sbagliata. Visto che loro erano in giro con il budget di un top player e il top player ce l'hanno in casa, io sicuramente avrei trovato un modo per soddisfare le parti, ma non siamo mai entrati in quei discorsi". Hanno il diritto di cercarne anche altri sette di portieri, non è mica un nostro problema.

Altre Notizie