Lunedi, 11 Dicembre, 2017

Rogo a Londra, i corpi di Gloria e Marco sono stati ritrovati

20170616_134551_4D4D1373 ROGO LONDRA, "PIù DI 70 I DISPERSI"
Rufina Vignone | 19 Giugno, 2017, 15:20

La polizia di Londra teme che l'incendio della Grenfell Tower avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì scorsi abbia provocato 58 morti. A dare la notizia in via ufficiale è stato l'avvocato della famiglia Trevisan, contattato dalla Farnesina. Maria Cristina Sandrin, avvocato della famiglia Trevisan, chiede "a questo punto che vengano spenti i microfoni e le telecamere su questa vicenda e che venga rispettato il dolore di queste due famiglie", ha dichiarato il legale.

Gloria Trevisan, 27enne di Camposampiero, in provincia di Padova, e il suo ragazzo Marco Gottardi, suo coetaneo di San Stino di Livenza, in provincia di Venezia, vivevano nella Grenfell Tower di Londra. Con un ricordo incancellabile: l'ultima telefonata da quel maledetto grattacielo, durante la quale mamma e figlia si sono dette tutto il loro reciproco amore.

Cundy ha poi confermato che comunque il bilancio dei morti è destinato ad aggravarsi e che fra le rovine del grattacielo di North Kensington ci sono solo resti umani da identificare.

"Gloria ha mandato un messaggio vocale a Vanessa sembrava spaventata ma non voleva preoccuparla - ha raccontato il padre di Vanessa, Ennio -". Il loro dramma si era già consumato. "Sto per andare in cielo..." sarebbe stata una delle ultime frasi della ragazza.

Intanto, la premier britannica Theresa May ha visitato in ospedale a Londra alcuni dei feriti dopo le forti critiche ricevute per non aver incontrato ieri gli inquilini superstiti e la comunità locale a differenza di quanto fatto dal leader laburista Jeremy Corbyn, dal sindaco Sadiq Khan e oggi anche dalla regina e dal principe William.

Altre Notizie