Lunedi, 11 Dicembre, 2017

Milan, alle 17 la verità di Raiola: Mirabelli nel mirino

Higuain e Donnarumma il calcio è cambiato i giornalisti Caso Donnarumma, parla Raiola: l'agente convoca una conferenza stampa
Elettra Stolfi | 19 Giugno, 2017, 07:21

Dopo le parole del Direttore Sportivo del Milan, però, il futuro del portiere appare ancora più incerto. In un ambiente troppo ostile non può uscire un buon risultato per nessuna delle parti. Siamo stati costretti a prendere delle decisioni su cui non eravamo pronti e quindi la risposta è stata negativa. "L'unico problema che non èesistirto è quello dei soldi, perchè non ne abbiamo mai parlato, nè intavolato un discorso serio su quell'argomento. Noi non eravamo pronti, non ci è stato concessa dal Milan la serenità e il tempo per poter decidere". Non tutti questi ragazzi ci arriveranno ma non dovranno necessariamente diventare campioni nel calcio. Quando arrivi a parlare della clausola vuol dire che sei all'80-90% del contratto. Due rimangono i club più caldi sul dossier in questo momento, Real Madrid e Paris Saint-Germain, ma il Milan in questa fase sarebbe indisponibile a cedere il giocatore, andando così a scadenza di contratto, anche a costo di non realizzare alcuna plusvalenza dalla sua vendita. Mirabelli? Il suo atteggiamento come dirigente non lo accetto, non lo condivido e non glielo permetto.

Il procuratore italo-olandese, che ha costretto i media presenti (Rai, Premium e Sky) a mettere in onda l'intervista solo a mezzanotte, ha poi aggiunto altri particolari: "Non si gestisce così un giocatore - ha continuato l'agente - Toni sbagliati, rapporti non giusti". Non glielo permetto. Non abbiamo accordi con nessuno, non abbiamo parlato con nessuno e non lo faremo in tempi brevi.

Altre Notizie