Martedì, 22 Agosto, 2017

Italia d'autorità, battuta la Danimarca all'esordio

England U21 squad Italia U21, Petagna: 'Tutti ci temono e c'è un perché'
Irmina Pasquarelli | 19 Giugno, 2017, 06:10

A Cracovia primo tempo contratto degli Azzurrini, che mantengono il pallino del gioco ma manovrano troppo lentamente per sorprendere i danesi. Ha battuto 2-0 la Danimarca e ha raggiunto in testa al girone la Germania che ha battuto con lo stesso punteggio la Repubblica Ceca. Nella ripresa, però, l'Italia cambia passo, sgretolando il muro difensivo avversario. Nel secondo tempo abbiamo alzato il ritmo. C'è consapevolezza in casa azzurra della propria forza come dimostrano le parole di Andrea Petagna, bomber dell'atalanta e degli azzurrini: "Sono molto ottimista, sono sicuro che l'Italia farà una gran bella figura".

Nella ripresa la squadra di Di Biagio entra con un altro piglio e dopo le occasioni di Pellegrini e Berardi passa al 53' con Pellegrini: il centrocampista del Sassuolo (a un passo dal ritorno a Roma) insacca con una splendida rovesciata un rinvio corto di Maxso sul traversone di Bernardeschi. Continua ad attaccare l'Under, e al 21' arriva il primo cambio con l'inserimento di Chiesa al posto di Berardi, che lascia il campo tra gli applausi.

Anche la Danimarca gioca le sue carte. Pellegrini va via sull'out di sinistra e prova il cross, Christensen manda in angolo.

Abbraccia tutti, al triplice fischio, il tecnico di Di Biagio.

"Su questo gruppo non ho dubbi". A novembre 2016 le due squadre si sono affrontate in una gara amichevole finita a reti bianche ma ci si augura che le motivazioni della serata portino la nostra nazionale ad un risultato ben diverso. Il centrocampo sarà nelle mani di Gagliardini che avrà ai lati Pellegrini e Benassi. "Nella ripresa siamo partiti con un'altra carica, abbiamo dato maggiore ritmo alla gara e alla fine abbiamo raggiunto il nostro obiettivo". Mercoledì prossimo Italia Under 21 - Repubblica Ceca.

Altre Notizie