Lunedi, 11 Dicembre, 2017

Guida Blu, Sardegna regina dell'estate

I comuni del Cilento sorridono per le “Vele” di Legambiente I comuni del Cilento sorridono per le “Vele” di Legambiente
Rufina Vignone | 19 Giugno, 2017, 13:29

Il Trentino Alto-Adige resta al top per i comprensori lacustri. Una scelta dettata dal fatto che chi va in vacanza non si ferma al confine amministrativo, ma visita spesso un territorio più ampio optando per modalità di turismo itinerante. Con questa motivazione il comprensorio denominato "Costa del Parco Agrario degli Ulivi secolari" che include i Comuni di Fasano, Ostuni e Carovigno della Provincia di Brindisi e Monopoli e Polignano di quella di Bari hanno ricevuto, da Legambiente, le 5 Vele.

Il litorale di Chia (a sud della Sardegna nell'area del comune di Domus de Maria in provincia di Cagliari), la Maremma Toscana (con Castiglione della Pescaia come miglior comune, seguito da Scarlino, Marina di Grosseto e Follonica in provincia di Grosseto) e Baronia di Posada e Parco di Tepilora (in provincia di Nuoro sulla costa occidentale della Sardegna, dove il miglior comune è Posada, seguito da Siniscola).

"Anche quest'anno nel Lazio nessuna località raggiunge il massimo punteggio nella "Guida blu" ma il mare della nostra regione può e deve migliorare, soprattutto in alcuni territori che per vocazione possono seriamente aspirare alle 5 vele e all'eccellenza ambientale e turistica - dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio-".

Quali sono le spiagge più belle d'Italia? Bene anche la Sicilia con tre comprensori premiati, la Toscana e la Puglia con due. "Una visione che prelude una grande alleanza tra gli enti locali territoriali affinché migliorino qualità dei servizi offerti e, nell'ottica di un turismo sostenibile, si attivino programmi e azioni per rendere minore l'impatto energetico e ambientale delle strutture di accoglienza e si amplii l'offerta di mobilità sui treni per raggiungere la Liguria". Il Mare più bello descrive 43 comprensori selezionati su un totale di 90 zone balneari e propone le eccellenze del nostro mare in ogni regione, da nord a sud. Questa iniziativa si inserisce in un mercato turistico, quello balneare, che era considerato saturo e che, invece, risulta in costante aumento, come dimostrano i dati sardi che migliorano di anno in anno. Per la prima volta, l'analisi annuale di Legambiente e Touring Club ha raggruppato il territorio in 11 macro aree che includono 40 città pugliesi.

L'interazione tra turismo e agricoltura delle Cinque Terre piace a Legambiente e al Touring Club che premiano la località dello Spezzino con 5 vele nella guida 'Il mare più bello 2017'.

Anche quest'anno la Guida dedica infine una sezione alle località regine del turismo lacustre.

Sempre in Toscana seguono in graduatoria la Costa d'Argento e l'Isola del Giglio.

Altre Notizie