Domenica, 25 Giugno, 2017

Gb, dopo le critiche May riceve vittime dell'incendio di Londra

Rufina Vignone | 19 Giugno, 2017, 02:46

Le persone disperse nell'incendio della Grenfell Tower, nell'ovest di Londra, sono presumibilmente morte. I morti recuperati trasportati all'obitorio sono già 16. Tuttavia - ha ricordato il comandante Cundy - potrebbero esserci persone che erano presente là quella notte senza che altri lo sapessero "ed è prioritario stabilire chi fossero". Si apre così il messaggio della regine Elisabetta II in occasione del giorno del suo 'compleanno ufficiale', che si tiene il secondo sabato di giugno.

Le fiamme si sarebbero propagate rapidamente perché il rivestimento della torre conteneva polietilene, un materiale infiammabile, il cui utilizzo è vietato, ha sottolineato Hammond, "in Europa, nel Regno Unito e negli Stati Uniti". "Nei mesi scorsi abbiamo assistito a una sequela di terribili tragedie". La premier britannica Theresa May ha promesso oggi 5 milioni di sterline di aiuti durante una visita alla chiesa locale di St. Clemens, ma si è sottratta all'incontro con i residenti che l'aspettavano all'esterno e l'hanno apostrofata come "codarda". (May se ne deve andare), rimproverandole di aver gestito con freddezza, senza empatia e tardivamente la tragedia dello spaventoso incendio di North Kensington. Centinaia di persone hanno assediato il municipio londinese di Kensington, picchiando contro le finestre, fino a quando un folto gruppo è riuscito a fare irruzione all'interno, prima di essere respinto dalle guardie. May ha promesso un'inchiesta pubblica e aperta e trasparente, con le spese legali delle vittime e delle famiglie delle vittime pagate dal governo.

Altre Notizie