Venerdì, 24 Novembre, 2017

Pasqualin "Raiola? Ha deciso Donnarumma"

Gianluigi Donnarumma L'ex bomber Luiso pubblica un selfie con la Marini. Ma il post è offensivo
Elettra Stolfi | 18 Giugno, 2017, 23:27

È ancora forte l'eco della scelta di Gigio Donnarumma di non rinnovare il suo contratto con il Milan.

DONNARUMMA. CALCIOMERCATO MILAN: I CINESI LO VOGLIONO TRATTENERE - Se la Juventus sembra la pretendente più interessata a Gigio Donnarumma il Milan da parte sua ha deciso di puntare sul suo orgoglio di società più titolata del mondo e quindi pare pronta a perdere gli eventuali soldi per una cessione in questa sessione di calciomercato col rischio di perdere il ragazzo tra un anno a parametro zero.

In queste ore, Massimiliano Mirabelli, sta trattando la proposta di ingaggio con l'entourage del portiere del 'Grifone', individuato come degno sostituto dell'attuale estremo difensore. Uno scenario mai contemplato ma che è diventato realtà facendo materializzare i peggiori incubi dei tifosi rossoneri.

Donnarumma resta il futuro della Nazionale Italiana, non del Milan che, appresa la decisione del giocatore, si è immediatamente tuffato nel mercato alla ricerca di un nuovo portiere che possa dirsi all'altezza dei colori rossoneri e che possa garantire al Milan quella solidità in porta necessaria per raggiungere determinati obiettivi.

"Il direttore sportivo Mirabelli - ha aggiunto l'ad - una decina di giorni fa aveva sottoposto a Donnarumma un'offerta di rinnovo che riteniamo molto importante". Umanamente ci siamo rimasti male. Rende bene l'idea dell'aria che tira in Casa Milan, al quarto piano della modernissima sede, il giorno dopo la rottura con Gigio. L'esperienza, in Serie A così come in Europa, non manca, ma a preoccupare è anche in questo caso l'età. Le parti hanno preso atto della situazione e ognuno è andato per la propria strada. Anche perché, per noi Donnarumma non ha prezzo. Mi sarei stupito del contrario. Non lo vendiamo. Per ora. "Può darsi che si sia fatto un po' confondere tra '50 sfumature di Gigio' - scherza Pasqualin già procuratore tra gli altri di Del Piero, Vialli, Giovinco, Gattuso - ma non credo che Raiola abbia esercitato questo tipo di pressione".

Altre Notizie