Lunedi, 23 Ottobre, 2017

Ius Soli: il Movimento 5 Stelle e la politica del NO

Ius Soli, CasaPound: “manganellate mentre andavamo a mani alzate verso il Senato” IUS SOLI / Cos'è il ddl sulla cittadinanza che sta dividendo il Senato
Remigio Civitarese | 17 Giugno, 2017, 15:31

Dopo quanto accaduto nelle scorse settimane, dalla legge elettorale al crollo registrato alle amministrative, la presa di posizione dei grillini alimenta ancora una volta i dubbi esistenti sulle capacità decisionali di un Movimento che, quando si tratta di temi delicati e dai connotati fortemente politici, spesso e volentieri dimostra di non sapere come muoversi, scendo perennemente la via di un'opposizione intransigente che ha come unico risultato quello di solleticare la pancia dei sostenitori più accaniti, deludendo invece coloro che osservano criticamente la sua politica senza pregiudizi, cercando di farsi un'idea più precisa.

Roma, 15 giu. (askanews) - Giornata tumultuosa al Senato per la legge sul cosiddetto "ius soli", la cittadinanza per i giovani cresciuti in Italia figli di non italiani.

E questa è una legge che niente avrà a che fare con i fenomeni migratori degli ultimi anni, perché quelle persone non hanno permessi di soggiorno permanenti o di lunga durata, e quindi i loro figli non possono derivare alcun diritto per ius soli. Il vero pericolo sono i nuovi italiani che non amano il Paese che li ha ospitati.

Con il primo voto per anticipare il provvedimento, la legge rimane in aula, con tempi che dovrebbero essere certi, ma sicuramente non facili.

Non solo. Per ottenere la cittadinanza è necessaria una dichiarazione di volontà in tal senso, espressa entro il compimento della maggiore età dell'interessato, da un genitore o da chi esercita la responsabilità genitoriale all'ufficiale dello stato civile del comune di residenza del minore, da annotare a margine dell'atto di nascita. Cosa prevede questo nuovo DDL che potrebbe diventare legge qualora incassasse l'approvazione in Senato? Questa seconda strada è nota come Ius Culturae.

Dunque è scorretto sia parlare genericamente di "ius soli", sia paventare un qualsiasi automatismo nell'acquisto della cittadinanza italiana. Secondo il ddl Ius soli è considerato cittadino italiano anche il minore straniero nato in Italia o che vi abbia fatto ingresso entro il suo 12esimo anno di età.

Un atteggiamento, questo, stigmatizzatosu Twitter da Roberto Giachetti, deputato del Pd e vicepresidente della Camera. Il Sole 24 ORE si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l'ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. A Palazzo Madama non basta che i senatori favorevoli superino i contrari, ma occorre che superino la somma dei contrari e di quelli che dichiarano la propria astensione. "Il Senatore Centinaio e altri, che eventualmente volessero usare il metodo dello scontro fisico, sappiano che ogni iniziativa che travalichi la legittima espressione di dissenso, sia in Aula che fuori, da parte di chicchessia non potrà che vedere coinvolte le Procure della Repubblica italiana e la Giunta per le elezioni e per le immunità", ha concluso il senatore socialista.

Altre Notizie