Venerdì, 23 Giugno, 2017

Ius soli: il M5s decide di non decidere

I pavidi a 5 stelle: sullo ius soli ci asterremo Sul blog di Grillo: “non voteremo Ius Soli” ea Roma M5S contrari a nuovi centri accoglienza
Zaira Scannapieco | 17 Giugno, 2017, 21:01

Guarda il nuovo video di Shara!

"L'approvazione della legge di riforma della cittadinanza è un atto di civiltà che non può essere ulteriormente rimandato". Mi auguro che il Parlamento lo faccia presto nelle prossime settimane", ha aggiunto il premier che ha definito il governo "fragile ma con un programma robusto" e a domanda ha risposto "Io premier dopo il voto? "Non riguarda solo il diritto di questi bambini, ma interessa anche la nostra sicurezza: la via contro la radicalizzazione non è la costruzione di muri, ma quella del dialogo" ha aggiunto i Presidente del Consiglio ospite a Bologna della Repubblica delle idee. Perché se i forzanovisti volevano ribadire il secco no alla cittadinanza per i figli di stranieri nati in Italia in realtà così significa l'esatto opposto.

Sullo stato dell'Italia circa questa legge: "Siamo gli unici in Europa a non avere una legge adeguata e coerente sulla cittadinanza -ha aggiunto Karaboue-".

Ma come funziona esattamente la legge chiamata ius soli?

Per esser sempre aggiornato su tutto ciò che succede nella tua città seguici anche su facebook, diventa fan della nostra pagina!

Materia del contendere la proposta di legge in materia di "Ius soli", vale a dire il diritto alla cittadinanza italiana per chiunque nasca nel nostro Paese (già approvata alla Camera nel settembre del 2015). Il risultato della baruffa è quasi 'drammatico': la ministra Valeria Fedeli finisce in infermeria per farsi curare il braccio urtato non si capisce bene come e dove.

L'attacco a Minniti Parole che arrivano dopo la presa di poizione di Luidi di Maio contro il ministro dell'Interno Marco Minniti, colpevole di "non aver capito in che paese sta", perché sull'immigrazione "c'è una seria emergenza, ci deve dare una mano e se dice il contrario è fuori dal mondo, lui, il Pd e il Governo". I democratici vorrebbero infatti far approvare definitivamente la legge da Camera e Senato prima che termini la legislatura, ma si scontrano con la dura opposizione di Lega Nord e destra, oltre che con l'astensionismo del Movimento 5 Stelle. A partire da un "idem sentire" sul tema immigrazione: "L'alleanza naturale è quella del centrodestra - ha detto il leader del Carroccio - Chiunque altro sostenga le posizioni della Lega, ad esempio Grillo che sull'immigrazione dice "Basta, ce ne sono troppi", benvenuti".

Dai parlamentari si attenderebbe, dunque, un percorso condiviso e scrupoloso per modificare la legge attualmente in vigore, superata da venti anni di intense migrazioni, che hanno portato a un incremento notevole di ragazzi delle "seconde generazioni".

Gli appartenenti all'organizzazione di Roberto Fiore, invece, avevano organizzato un corteo che partiva da piazza Vidoni: una volta arrivati in piazza Sant'Andrea della Valle, nel tentativo di raggiungere la sede del Senato, i manifestanti hanno subito la carica degli agenti di Polizia. "Pensiamo ai problemi delle persone, se chi governa facesse altrettanto oggi non saremmo qui", spiega. Fermo restando la regola del superamento di un ciclo scolastico, chi invece arriva in Italia tra i 12 e i 18 anni diventerà italiano dopo aver vissuto sul territorio per almeno sei anni.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Il dibattito su come coniugare lotta al terrorismo terrorismo e difesa dei diritti si è fatto feroce.

Altre Notizie