Martedì, 25 Luglio, 2017

Mattarella: rapporto etica-economia non è solo rispetto regole

20170519_113145_6C85BF49 Mattarella: affermazione stato di diritto sia obiettivo permanente
Remigio Civitarese | 19 Mag, 2017, 19:45

"Le comunità locali possono essere delle portatrici del vincolo tra l'Etica e l'Economia".

"Considero un onore portare il saluto della Regione in questa importante giornata di studio e di farlo nel ricordo e nella memoria di chi ha voluto Nemetria e le giornate di 'Etica ed Economia': Leonello Radi". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo stamani a Foligno alle 25esima conferenza di Etica ed Economia organizzata da Nemetria.

Le parole del presidente "Il rapporto tra Etica ed Economia non si può esaurire in semplici regole da rispettare - ha rilevato il Capo dello Stato- ma, se viene assunto come criterio connaturale per la vita delle comunità locali, ecco che il rispetto di questo collegamento è molto più efficace, proprio perché vissuto come spontaneo. Il collegamento tra etica, economia e comunità locali è opportuno anche per il dinamismo propulsivo che esprimono". Dei resti che sono riaffiorati durante gli scavi del 2005 e che hanno portato alla luce una vera e propria domus romana databile tra la fine del terzo e gli inizi del secondo secolo dopo Cristo. Oltre che dalla cittadinanza che si è radunata nei pressi della Villa. Lo hanno accolto la vicepresidente della Camera, Marina Sereni, la presidente della regione, Umbria Catiuscia Marini e il sindaco di Spello Moreno Landrini.

Marini La presidente della Regione dell'Umbria, Catiuscia Marini, nel suo intervento in apertura dei lavori, rivolgendosi al Presidente della Repubblica ha sottolineato il "grandissimo onore di averla qui oggi con noi, a Foligno ed in Umbria, in occasione del venticinquennale di 'Etica ed Economia'". Il Presidente ha salutato con grande calore gli studenti dell'istituto comprensivo Ferrari, che lo hanno accolto al grido "viva il Presidente". Il merito di Radi - ha proseguito - è stato di aver capito che il locale deve sempre confrontarsi col globale soprattutto sulla dimensione dei valori, etica e cultura prima di tutto. Per lui una speciale infiorata.

Mismetti A ricordare che Nemetria è nata nel 1987 a Foligno, dove poi nel 1991 ha organizzato la prima edizione della Conferenza di etica ed economia è stato il sindaco Nando Mismetti che ha calcato la mano sulla solidarietà: "Va individuato un nuovo umanesimo per rimettere al centro la persona e quindi elaborare una nuova idea di sviluppo capace di attenuare le disuguaglianze sociali, condizione essenziale per ridare slancio ai territori". "C'è un cambiamento non solo di tipo tecnologico e c'è un impatto che produce sulle persone. Lo sforzo e il ruolo che riconosciamo a Nemetria è di essere sempre un passo avanti, senza mai perdere l'identità locale, anche per questo - ha concluso - saremo al vostro fianco per raccogliere l'eredità di Radi e la sfida di una prospettiva futura che la figlia Laura e i suoi fratelli vogliono affrontare". Sulle finestre del borgo sventolano, invece, bandiere tricolori e su un terrazzo campeggia uno striscione con su scritto: "Benvenuto Presidente".

Altre Notizie