Venerdì, 20 Ottobre, 2017

Germania, attacco bus Borussia Dortmund: polizia arresta autore

Attentato di Dortmund, arrestato l'autore dell'attacco: «Movente economico» Dortmund, arrestato un sospetto: non era terrorismo, ma voleva guadagnare in borsa
Elettra Stolfi | 21 Aprile, 2017, 17:39

Le autorità tedesche hanno arrestato un cittadino russo di 28 anni, sospettato di essere l'autore dell'attacco contro l'autobus del Borussia-Dirtmund dell'11 aprile 2017.

La polizia ha iniziato a indagare su Sergei W.la settimana scorsa e avrebbe scoperto che, da un computer dell'albergo stesso, ha comprato opzioni per vendere allo scoperto 15 mila azioni del Borussia, per 78 mila euro.

Tuttavia le indagini sono ancora in corso, con un'azione congiunta dell'antiterrorismo (GS9) della omicidi e della polizia locale del Baden-Württemberg e del Renania Settentrionale-Vestfalia (il Land della città di Dortmund dove è avvenuto l'attentato), le forze dell'ordine hanno perquisito la casa del sospetto sotto la supervisione del procuratore generale.

L'esplosivo aveva ferito un poliziotto e il giocatore del Borussia, Bartra, poi operato d'urgenza, alla vigilia della partita di andata dei quarti di finale di Champions contro il Monaco, rinviata poi al giorno successivo. Con la morte di qualche calciatore, le azioni del club sarebbero crollate, garantendo all'uomo un profitto milionario: circa 3.9 milioni di euro. L'uomo avrebbe competenze elettroniche e sarebbe dunque in grado di fabbricare bombe. Comdirect, la banca attraverso la quale l'aspirante terrorista finanziario ha fatto l'operazione, lo ha segnalato alla polizia perché sospettava un'operazione di riciclaggio di denaro sporco.

Altre Notizie