Domenica, 25 Giugno, 2017

Semina canapa sotto al Pirellone, Cappato identificato dalla polizia

Marco Cappato Marco Cappato +CLICCA PER INGRANDIRE
Rufina Vignone | 20 Aprile, 2017, 19:16

Cappato ha piantato dei semi di cannabis in una aiuola davanti al Pirellone. In piazzale Duca D'Aosta, all'esterno dalla stazione Centrale, i Radicali hanno organizzato una "semina pubblica proibita" e hanno distribuito semi di cannabis ai passanti.

"Mi è stato comunicato l'avviso di avvio indagini", ha spiegato il radicale, che è stato raggiunto dalla polizia subito dopo la distribuzione e la semina. Secondo l'esponente dei Radicali, siamo "nelle ultime settimane utili perché il Parlamento riprenda la discussione della legge sulla cannabis, altrimenti dovremo attendere altri due o tre anni per farlo", essendo vicina la fine della legislatura. Quanto alla Regione Lombardia, i politici locali vengono accusati di rifiutarsi di prendere in esame "la proposta di legge d'iniziativa popolare regionale sulla cannabis terapeutica". Ma a fare scalpore sono state anche le dichiarazioni del sindaco di Milano, Beppe Sala: "Uno spinello?" Insieme con Cappato a Milano anche Antonella Soldo, presidente dei Radicali italiani, e Barbara Bonvicini, segretaria dell'associazione Enzo Tortora-Radicali Milano, a loro volta identificate dalla Polizia.

Intanto il sindaco di Milano dice no ai divieti sulla cannabis. Contro la semina in piazza si sono schierati anche i genitori del Moige (Movimento italiano genitori), che hanno chiesto al prefetto di proibire l'iniziativa.

Altre Notizie