Venerdì, 26 Mag, 2017

Nintendo Switch supporterà app VR e AR?

Switch: Nintendo spiega perché ha optato per un servizio online a pagamento Servizio online di Switch a pagamento, ecco perché.
Carmela Zoppi | 20 Aprile, 2017, 17:20

Ovvero la possibiltà di effettuare l'upgrade hardware della docking station per supportare applicazioni in Realtà Virtuale e Realtà Aumentata. La console giapponese è uscita lo scorso 3 marzo e ha già scalato le classifiche delle console più vendute e si avvicina pericolosamente all'obiettivo del colosso giapponese dei 2 milioni nei primi mesi. Si tratta di una possibilità che, al momento, è del tutto teorica e non ufficiale. D'altronde l'ultima console portatile che ha stravolto il mercato mobile è stata della controparte Sony, con la sua PSP (visto il "flop" di attese che PS Vita ha deluso), quindi, per la prima volta, la società nipponica domina, attualmente, sul mercato di questo tipo di dispositivi.

Secondo gli esperti di Fomalhaut, il supporto della console contiene al suo interno lo spazio necessario per un upgrade in grado di rendere la console adatta a realtà virtuale e realtà aumentata.

Stando a quanto affermato dal neo presidente di Nintendo, il costo annuale per giocare online su Nintendo Switch ed accedere a molti altri servizi si attesta sui 20 dollari circa, una somma irrisoria rispetto la concorrenza ma necessaria per poter offrire un servizio di qualità.

Sarebbe davvero una svolta nel mondo delle console. Le versioni della console sono due: una con i Joy-Con grigi e una con un Joy-Con blu neon e uno rosso neon.

Cosa ne pensate? Credete di essere tra quelli che possono scovare qualche falla nel sistema di Nintendo Switch?

Essendo trasportabile ovunque senza la necessità del dock, Nintendo Switch porta al massimo le sue potenzialità anche quando è disconnessa dalla piattaforma di ricarica.

Altre Notizie