Venerdì, 20 Ottobre, 2017

Lucca in piazza per la liberazione di Del Grande

Una delegazione italiana incontra Del Grande. Alfano: “Imminente contatto col governo turco” Il ministro Alfano: «Per Del Grande pressione sul governo turco». Il blogger ha iniziato lo sciopero della fame
Rufina Vignone | 20 Aprile, 2017, 20:10

Del Grande si trovava in Turchia, nella regione dell'Hatay, per un lavoro sulla guerra in Siria ed è stato fermato dalla polizia proprio a causa di questo suo lavoro. Molte città hanno risposto all'appello del reporter. Lucca è la città natale di Del Grande, che qui ha trascorso la sua vita fino a 18 anni. "Questa vicenda - ha commentato il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini - non è solo lucchese, non è solo quella di una categoria, ma è una battaglia di tutti coloro che credono nella difesa dei diritti civili".

Circa trecento persone hanno partecipato in piazza Grande a Lucca al presidio per chiedere la liberazione del documentarista lucchese Gabriele Del Grande, arrestato in Turchia dove stava raccogliendo informazioni per un libro sull'Isis.

La famiglia e la Farnesina sono in contatto da giorni ed è attivo un forte pressing su Ankara.

Altre Notizie