Domenica, 25 Giugno, 2017

La Corea del Nord lancia un missile

Nordcorea Nord Corea, tensione alle stelle. Cina sospende voli
Rufina Vignone | 20 Aprile, 2017, 19:30

Il riferimento è alla Cina, che appare più propensa alla ricerca di un dialogo con Pyongyang, anche in considerazione di quelle che potrebbero essere le conseguenze di un eventuale collasso del regime di Kim Jong Un e di una riunificazione della penisola coreana sotto l'egida statunitense. Difficile, invece, che l'aeronautica di Pyongyang osi estendere la battaglia ai cieli e sfidare le forze aeree di Washington e Seul, assai meglio preparate ed equipaggiate in termini di tecnologia.

Se emerge la chiara volontà di fare ciò che desidera, la Corea del Nord sembra ancora lontana dall'essere in grado di rendersi veramente pericolosa, mentre Seul non intende aspettare oltre e si dice pronta a fare il necessario - supportata dagli Usa - affinché il leader nordcoreano Kim Jong-un si impegni a smantellare il programma missilistico. Insomma, a meno di una settimana dall'annuncio degli Stati Uniti, che hanno deciso di dislocare nelle acque dell'Oceano Pacifico che fronteggiano la Corea la portaerei Karl Vinson e la sua flotta d'attacco, la risposta del regime del Nord non è passata solo dalle parole, ma anche dall'esibizione delle proprie armi. E il presidente Donald Trump ribadisce di sperare in una soluzione pacifica ma ammonisce: "Devono comportarsi bene". Corea del Sud e Stati Uniti sono impegnati a ottenere maggiori informazioni sul tipo di missile utilizzato.

Resta tuttavia un mistero il suo fallimento: non si tratta della prima volta ma le particolari circostanze, le tensioni altissime e la mobilitazione americana (l'armada mossa da Trump pronta a rispondere in caso di minaccia) insieme con le risolute dichiarazioni del commander in chief, sono tutti elementi che sollecitano ipotesi su quanto accaduto. "Motivo per cui Trump ha sacrificato i rapporti con la Russia per lanciare l" avvertimento' dei 59 missili in Siria a Pyongyang?

Né la Cina né il Giappone né nessuno dei paesi della regione vorrebbero veder cadere il governo nordcoreano, perché non vorrebbero che una riunificazione delle Coree possa dare luogo alla nascita di una nuova potenza che potrebbe ostacolarli. A rafforzare ulteriormente il dispositivo militare Usa bombardieri pesanti Usa B-52 e i B-2 Spirith (stealth, invisibili ai radar) sono posizionati nella base aerea di Guam.

Il vicepresidente americano Mike Pence ha rassicurato il Giappone sull'impegno degli Stati Uniti nel proteggere il suo alleato dalla minaccia nordcoreana.

Il clima tra le due Coree è rovente, anche alla luce dell'inizio della campagna elettorale in Corea del Sud.

Altre Notizie