Martedì, 25 Aprile, 2017

G7, Gentiloni vola da Trump e Trudeau

Trump Uncle Sam Trump vuole incontrare Francesco
Rufina Vignone | 20 Aprile, 2017, 19:24

Il premier italiano si presenta a Washington, ha spiegato ad Askanews nei giorni scorsi un funzionario del dipartimento di Stato Usa, come "uno dei partner internazionali di maggior valore degli Stati Uniti e uno dei nostri più stretti amici".

Oggi, prima dell'incontro alla Casa Bianca, Gentiloni terrà al think tank di destra "Center for Strategic and Internationale Studies (Csis) un intervento dal titolo "La sicurezza nel Mediterraneo come caposaldo della stabilità globale". Tra le priorità c'è combattere il terrorismo e cercare di eliminare l'Isis".

Anche se, ha aggiunto il premier, "questo non vuol dire che per l'Italia si possa pensare a una soluzione militare della crisi". Così come è centrale - ne aveva già parlato il premier a Trump in un colloquio telefonico a febbraio - la Libia, dove l'Italia ha e intende continuare ad avere un ruolo di primo piano. A partire dall'Afghanistan, dove al nostro Paese potrebbe essere chiesto di mantenere una presenza militare anche oltre il 2017. Tra gli invitati alla cena figurano anche due donne in vista della nuova amministrazione: la segretaria ai trasporti Elaine Chao e Kellyanne Conway, che ha diretto la campagna di Trump ed è tra i consiglieri più fidati del presidente. Il Mediterraneo dunque al centro del dialogo, come perno dei rapporti transatlantici. Non per questo nell'incontro (domani alle 22 ora italiana) Gentiloni eviterà di ribadire al presidente, in vista dell'incontro italiano dei sette grandi, che l'Italia è contraria a una svolta protezionistica. Si tratta di dare pure diverse conferme a Trump su quella che è l'alleanza con il nostro paese.

Altre Notizie