Giovedi, 17 Agosto, 2017

Fatima: Papa, pastorelli santi 13 maggio

"I pastorelli di Fatima santi il 13 maggio, l'annuncio di Papa Francesco Oggi alle 10:53
Rufina Vignone | 20 Aprile, 2017, 14:10

Saranno proclamati santi il 13 maggio i pastorelli Francisco e Giacinta Marto, due dei tre veggenti di Fatima. Ad annunciarlo, in latino, è stato il Papa, durante il Concistoro ordinario pubblico che si è tenuto oggi nella Sala del Concistoro in Vaticano.

Saranno invece canonizzati il 15 ottobre prossimo gli altri beati decisi nel concistoro odierno dal Papa, Andrea de Soveral, Ambrogio Francesco Ferro, sacerdoti diocesani, Matteo Moreira, laico, e 27 Compagni, martiri, Cristoforo, Antonio e Giovanni, adolescenti martiri, Faustino Míguez, sacerdote scolopio, fondatore dell'Istituto Calasanziano delle Figlie della Divina Pastora, e Angelo da Acri (al secolo: Luca Antonio Falcone), sacerdote professo dell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini.

I tre bambini raccontarono che la Madonna aveva rivelato loro come i due più piccoli sarebbero morti entro pochi anni.

Dopo i racconti, nel 1952, venne avviata dalla diocesi di Leira l'inchiesta canonica e nel 1989, venne portata a conclusione la loro causa con il decreto sulla pratica delle virtù in considerazione dell'età dei due bambini. I due "pastorinhos", beatificati 17 anni fa da Giovanni Paolo II, verranno quindi annoverati nell'albo dei santi proprio in occasione del viaggio apostolico del Papa a Fatima. Portato in ospedale in stato di coma, fu sottoposto ad intervento chirurgico, seppure in una struttura sanitaria inadeguata per la cura di lesioni traumatiche così gravi dove permase in un quadro di particolare gravità clinica con elevato rischio di decesso, o di stato vegetativo permanente o di gravi deficit cognitivi, nella migliore delle ipotesi. Al momento dell'incidente prendendo il bambino dal marciapiede, suo padre aveva invocato la Madonna di Fatima e i due piccoli beati e quella notte stessa i familiari e una comunità di suore di clausura avevano pregato con insistenza i pastorelli di Fatima. Amato ha aggiunto che i futuri santi sono stati "testimoni di verità e libertà, messaggeri di pace di una umanità riconciliata nell'amore". Amato fornisce una chiave di lettura del senso che papa Bergoglio vuol dare alla canonizzazione dei pastorelli di Fatima, e degli altri giovani e adolescenti, Cristobale, Antonio e Juan, protomartiri del Messico, uccisi nel 1527 il primo e nel 1529 gli altri due.

Altre Notizie