Lunedi, 23 Ottobre, 2017

Barcellona-Juventus 0-0, Bonucci: "Sono gli altri che devono evitarci"

Barcellona - Juve in streaming e in tv. Dove vederla (Champions League) Barcellona-Juventus: probabili formazioni e pronostico
Elettra Stolfi | 20 Aprile, 2017, 14:20

Il cammino della Juventus in Champions League continua.

Il Barcellona nonostante il 3-0 subito a Torino ci crede.

Pochi minuti dopo Messi è caduto per uno scontro a centrocampo con Pjanic e i sostenitori bianconeri si sono scatenati sfottendo il campione per il modo in cui è stramazzato a terra. "Sapevamo che venivamo a giocare la partita rischiando, siamo stati bravi a rimanere uniti e compatti - ha aggiunto a Mediaset - Merito della grande corsa degli esterni, è stata una grande prova di sacrificio e umiltà". La squadra non perde in casa da 20 gare nella competizione e ha iniziato la serie positiva nel settembre del 2013. Al Camp Nou non riesce l'ennesima Remuntada al Barcellona che non va oltre lo 0-0 contro gli uomini di Allegri, che dimostrano ancora una volta di avere un equilibrio e una difesa fuori dal comune. Nel frattempo il Barca ritrova Sergi Busquets, squalificato all'andata. E allora - con il video di Barça-PSG che scorre in loop - Allegri ha avuto occasione di offrire due o tre dritte "salvavita" ai suoi giocatori, qualora la situazione nell'arena blaugrana si faccia bollente. Nessun dubbio tra i pali con Ter Stegen pronto a difendere la porta blaugrana; la linea a 4 sarà composta da Sergi Roberto, Piquè, Mascherano e Jordi Alba mentre in mezzo al campo agiranno Rakitic, Busquets e Iniesta. Il trio delle meraviglie composto da Messi, Suarez e Neymar non dà mai l'impressione di poter riaprire il discorso qualificazione. PEGGIORE BARCELLONA: NEYMAR 5,5 - Qualche incursione sulla fascia sinistra ma il brasiliano sembra avere le polveri bagnate, inoltre rimedia un'ammonizione pesantissima visto che è diffidato e dunque salterebbe l'andata delle semifinali.

Al Camp Nou però una squadra italiana non passa proprio dal 2-1 della Juventus nel 2003 a firma Zalayeta. L'argentino prova anche su punizione, un minuto dopo, ma Buffon controlla la sfera che sorvola la traversa. L'uomo copertina dell'ultima settimana non può che essere Paulo Dybala. È infatti più importante non concedere coraggio ai blaugrana, inibire la partita anche senza segnare, renderla noiosa e ruvida: al Barcellona basta un episodio per cavarci un gol che aizzerebbe le 100mila anime del Camp Nou, abituate a sostenere le rimonte impossibili.

Altre Notizie