Lunedi, 20 Novembre, 2017

Barcellona-Juve, Bonucci chiede la maglia a Messi e Chiellini si "arrabbia"

Juventus in semifinale di Champions League: Gagliardini mette 'mi piace' al post di Bonucci YOUTUBE Screzio Bonucci-Chiellini per la maglietta di Messi
Elettra Stolfi | 20 Aprile, 2017, 21:32

Prestazioni come quelle di ieri sera, con la visibilità garantita da una squadra come la Juventus e una competizione come la Champions League non passano inosservate, sopratutto con l'avvicinarsi del calciomercato.

"L'impresa l'abbiamo fatta sia all'andata che al ritorno: allo Stadium abbiamo fatto una grande fase offensiva, cosa che alla fine ha fatto la differenza". "CR7 insieme a Messi è il migliore al mondo, Mbappè una grande sorpresa, sarà uno dei migliori tra qualche anno".

Spesso chi alza la Coppa dalle grandi orecchie è anche la squadra con il minor numero di reti subite, altro segnale che spinge la squadra di Allegri verso la finale di Cardiff. Solidi in difesa, cinici in attacco e sui calci piazzati: "è il segreto della Juve per ambire al triplete". "Parlerei più di "fase difensiva" che di difesa, perché il lavoro che fanno i due attaccanti e che fanno i due esterni permette a noi difensori di essere molto facilitati nel leggere le situazioni, nell'essere coperti quando magari andiamo in pressione e nel leggere le giocate sporche che arrivano dai centrocampisti e dai difensori avversari".

Dunque, inevitabile pensare al Triplete. Dobbiamo tenere la testa nel carro armato per un mese e mezzo, i tre obiettivi sono raggiungibili, siamo una squadra compatta che sa quello che vuole. "Ci tenevo a portare la maglietta di Leo nella mia collezione privata: è un cimelio che sicuramente farà piacere a mio figlio Lorenzo, che è un amante del calcio". "Mi ha fatto sorridere stamattina, quando ho visto il video con Chiellini, vedere che il tutto e' stato interpretato come una 'ripresa' da parte sua, ma non è stato assolutamente così - ha precisato il centrale bianconero -. In quel caso, mi ha semplicemente dato un "cazzotto" per caricarmi, perché avevamo preso una punizione; entrambi viviamo di adrenalina".

Altre Notizie