Lunedi, 23 Ottobre, 2017

Dagli Usa allarme per l'epidemia di morbillo in Italia

Usa avvertono turisti americani Italia Paese a rischio morbillo L'allarme dagli USA L'Italia è un Paese a rischio per il morbillo, vaccinatevi
Irmina Pasquarelli | 19 Aprile, 2017, 13:48

Dopo i richiami ufficiali dell'Oms, giunti settimana scorsa e rivolti al recupero del buon senso perduto, è ora la volta degli Stati Uniti, arrivati addirittura al punto di inserire l'Italia tra le mete turistiche a rischio sanitario proprio in virtù di quella medesima epidemia di morbillo che potrebbe esplodere da un momento all'altro ed investire gli inconsapevoli viaggiatori a Stelle e Strisce, giunti nel nostro Paese per gustare un'ottima pasta al sugo e trovatisi coperti da macchie di tutt'altra natura. I centri per il controllo e la prevenzione delle malattie di Atlanta hanno infatti emesso una nota in cui si invitano i cittadini in partenza per il Belpaese a prendere misure precauzionali a causa dei focolai epidemici di morbillo: assicurarsi di essere vaccinati o vaccinarsi; lavarsi spesso le mani; evitare di toccarsi il volto prima di lavarsi le mani. Ai bambini dai 6 mesi a 1 anno di età va iniettata una dose di vaccino, per i più grandicelli da 1 anno in su le dosi vanno aumentate a due.

È dal 2015 che l'Oms sta cercando di dare la sveglia all'Italia. Gli altri Paesi Ue inseriti nel nuovo elenco delle nazioni a rischio morbillo sono Germania e Belgio. È dunque fondamentale, in virtù del Piano, che tutti i cittadini che non hanno ricevuto l'immunizzazione né contratto la malattia prendano appuntamento presso l'Asl più vicina per essere vaccinati gratuitamente. La maggior parte delle infezioni (93%) sono state segnalate in Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo e Sicilia, perlopiù in persone di età superiore ai 15 anni e non vaccinate (88%).

Il vaccino trivalente MPR, che agisce anche contro il morbillo, è finito al centro di una vicenda giudiziaria basata sull'ipotesi di un nesso causale con l'insorgere dell'autismo.

Altre Notizie