Mercoledì, 18 Ottobre, 2017

Cucchi, annullata l'assoluzione dei 5 medici: ma domani scatta la prescrizione

Scomparsa Denise Pg Cassazione chiede conferma assoluzione per Jessica Pulizzi Jessica Pulizzi Denise Pipitone
Rufina Vignone | 19 Aprile, 2017, 23:54

I supremi giudici della quinta sezione penale hanno infatti respinto il ricorso della procura della Corte di Appello di Palermo contro l'assoluzione di Jessica, emessa il due ottobre del 2015.

"Le sentenze vanno rispettate, soprattutto quelle definitive".

Il procuratore lamenta inoltre il fatto che la Corte dell'appello bis ha "eluso il mandato della Cassazione" perché non solo non ha disposto "una nuova perizia" ma ha "sovrapposto indebitamente il suo giudizio, non scientifico, a quello del collegio di periti costituito da luminari che hanno affermato che Stefano Cucchi poteva essere salvato, o il suo decesso ritardato, se le terapie adeguate fossero iniziate il 19 ottobre". Duro il commento della madre Piera Maggio: "Ingiustizia è stata fatta". Per la giustizia Jessica Pulizzi non potrà più essere processata per lo stesso reato "ma noi non molliamo - aggiunge l'avvocato - continuiamo la ricerca di Denise e continuiamo ad analizzare le carte, le intercettazioni e tutto quanto raccolto in questi anni". Oggi il procedimento giudiziario che vede imputata Jessica è approdato in Cassazione. Anche in primo grado la ragazza era stata assolta. Secondo l'accusa la ragazza nutriva un astio profondo nei confronti di Piera Maggio, che aveva avuto una relazione con suo padre, Piero Pulizzi, dalla quale era nata Denise.

Secondo il Pg non ci sono elementi per dimostrare "che nei 15 minuti indicati come orario del possibile rapimento Jessica lo abbia compiuto". Tuttavia domani scatterà la prescrizione del reato, quindi non ci sarà un nuovo processo per il primario Aldo Fierro e i dottori Stefania Corbi, Flaminia Bruno, Luigi Preite De Marchis e Silvia Di Carlo. I tempi della giustizia sono davvero sconfortanti.

Altre Notizie