Venerdì, 24 Novembre, 2017

F1: Vettel "in Q3 io un po' 'codardo'"

Formula 1, Gran Premio della Cina, secondo appuntamento della stagione 2017 CALENDARIO FORMULA 1/ Gran Premio Cina 2017 Shanghai: l anno scorso. Gli orari di prove, qualifiche e gara
Elettra Stolfi | 09 Aprile, 2017, 05:10

Sono 16 le curve che caratterizzano questo circuito, che comprende sia tratti tortuosi sia due lunghissimi rettilinei - quello d'arrivo e ancor più lungo quello compreso fra le curve 13 e 14 -, sui quali si potrà attivare il Drs.

Il Gran Premio di Cina sarà visibile in diretta esclusiva su Sky Sport F1 HD e in DIFFERITA sulla Rai.

Il Gp di Cina ripropone dunque lo stesso tema di due settimane fa in Australia. Il pilota britannico della Mercedes ha chiuso con il tempo di 1.31.678 davanti alla Ferrari di Sebastian Vettel, secondo in 1.31.864. In seconda fila la seconda Mercedes, con Vallteri Bottas, staccato di appena un millesimo da Vettel. "Ho perso qualcosina nell'ultima curva, forse sono stato n po' codardo frenando tropo presto", ha chiarito. "Spero di continuare a contribuire in qualcosa che finirà nei libri di storia per questo team". Bene Massa, sesto, seguito da un ottimo Hülkenberg su Renault. Alonso non è riuscito anche stavolta a qualificarsi per l'ultima sessione, partirà 13esimo.

Sarà un'altra prima fila da spartire tra Mercedes e Ferrari, quella del GP di Cina, con Lewis Hamilton, poleman del sabato, che scatterà al fianco di Sebastian Vettel. Quarto crono per la Ferrari di Kimi Raikkonen in 1.32.140 e quinta la Red Bull di Daniel Ricciardo in 1.33.033. Terzo posto per Valterri Bottas, a 3 decimi dalla pole provvisoria.

L'inglese a Shanghai ha imposto il suo ritmo ottenendo la pole position. Gli altri? Distacchi enormi. Amarissima per Max Verstappen, eliminato eccellente già in Q1: fermato da un guasto al software della sua Red Bull, è penultimo. Con una Mercedes che ha mostrato i muscoli rispetto alla gara inaugurale, e con la Ferrari che dimostra di essere performante anche a Shanghai, la battaglia in pista è assicurata. "Inoltre, con le condizioni meteo imprevedibili di domani può succedere qualunque cosa". Gomme più larghe implicano anche un peso supplementare, che andrà a sommarsi all'incremento di 20 kg deciso dal regolamento.

Per quanto riguarda i motori, è caduto il limite dello sviluppo attraverso i gettoni. "Le Mercedes in qualifica riescono a sfruttare al massimo il loro potenziale, noi possiamo migliorare, ma vedremo cosa succedera' domani".

Altre Notizie