Venerdì, 24 Novembre, 2017

Appalti mense scolastiche a Benevento: sequestri da 1,5 milioni ad azienda

Il ten. col Pino Conzo e il comandante Migliozzi Il ten. col Pino Conzo e il comandante Migliozzi
Elvia Crecco | 08 Novembre, 2016, 18:03

Nel mirino una impresa operante nel settore della ristorazione, che si era aggiudicata gli appalti per la refezione in diversi Istituti del capoluogo sannita e in alcune strutture dell'Asl beneventana.

Questo scrive il quotidiano Il Mattino, che dà conto dell'operazione condotta questa mattina dalla Guardia di Finanza, coordinata dalla Procura della Repubblica retta da Giovanni Conzo.

Nello specifico, emergeva un sistematico riciclo di cibo avanzato nelle scuole, finanche addentato e non consumato del tutto, che in seguito veniva destinato per la preparazione dei pasti serali agli ospiti delle strutture sanitarie i quali, in più occasioni, constatato che la pietanza fosse immangiabile, si rifiutavano di consumarla. Somministravano a centinaia di bambini e a pazienti pasti che non rispondevano alle indicazioni qualitative e quantitative previste dal capitolato d' appalto. Un'inchiesta che riguarda presunte irregolarità nella gestione del servizio fino all'anno scolastico 2014-2015 affidata ad un'azienda i cui amministratori sono stati chiamati in causa dall'inchiesta. Nel corso delle indagini è emerso, come spiega Conzo, che la società coinvolta utilizzava "anche grassi di scarto e rimasugli vari per la confezione di pasti liquidi a malati che si alimentavano con il sondino". Ulteriori indagini serviranno a individuare le responsabilità penali dei vari amministratori e operatori che gestivano il servizio, conclude il quotidiano campano.

Altre Notizie