Domenica, 19 Novembre, 2017

Crollo cavalcavia Lecco SS36, aperta inchiesta per omicidio e disastro colposo

Crolla un cavalcavia, tir cade sulle auto: Lecco, crolla cavalcavia su statale 36 nel lecchese: feriti
Elvia Crecco | 30 Ottobre, 2016, 09:18

CAVALCAVIA CROLLATO A LECCO SS36 ANNONE BRIANZA, TIR PRECIPITA SULLE AUTO: POLEMICA TRA ANAS E PROVINCIA (ULTIME NOTIZIE, OGGI 28 OTTOBRE 2016) - Botta e risposta tra l'Anas e la Provincia di Lecco per il crollo del cavalcavia, che ha ceduto mentre stava transitando un tir con un trasporto eccezionale. Un crollo dovuto probabilmente, secondo gli esperti, all'usura dell'armatura del calcestruzzo, a causa in buona parte dell'utilizzo del sale per sciogliere il ghiaccio nei periodi invernali. Sono già stati individuati degli ingegneri civili che analizzeranno i materiali con cui è stato realizzato il cavalcavia e faranno dei calcoli per verificare la sua resistenza al peso.

Tra le persone rimaste ferite ci sono tre bambini e l'autista del mezzo pesante, ricoverato in codice giallo a Lecco. E' quanto ha detto all'Agi il presidente dell'Anas, Gianni Vittorio Armani, interpellato sulla situazione della nostra rete stradale dopo il crollo del cavalcavia sulla Milano-Lecco, annunciando di aver giaà proposto al ministero delle Infrastrutture una riorganizzazione volta al riequilibrio della rete sul territorio nazionale che prevede il rientro nelle competenze dell'Anas di 6.500 km di strade. L'Anas sostiene di aver dato ordine di bloccare il cavalcavia anche con "ripetuti solleciti a una immediata chiusura". Inoltre, l'ente provinciale ha espresso il cordoglio alla famiglia della vittima. La commissione ispettiva è costituita da figure di comprovata esperienza, capacità e professionalità che dovranno fornire uno scrupoloso accertamento dell'accaduto e una dettagliata ricostruzione dei fatti entro 30 giorni.

E' stata recuperata nel cuore della notte la salma di Claudio Bertini. Pensionato, lascia moglie e una figlia.

Le vetture coinvolte sono quattro: un'Audi rossa è rimasta completamente schiacciata (la vittima dovrebbe essere il conducente), un'altra in parte; una terza vettura seguiva il tir ed è precipitata anch'essa sulla strada sottostante mentre una quarta è rimasta in bilico sul cavalcavia.

Altre Notizie