Martedì, 23 Gennaio, 2018

Doha 2016, fenomeno Peter Sagan: è bis mondiale!

Chiudi

   Apri Chiudi Apri
Elettra Stolfi | 16 Ottobre, 2016, 18:12

All'ultimo giro a giocarsi la vittoria sono stati 25 corridori: in volata Sagan ha bruciato tutti, aggiudicandosi di nuovo l'iride davanti a specialisti come il britannico Mark Cavendish (secondo) e il belga Tom Boonen (terzo). Quarto Michael Matthews (lo scorso anno secondo), quinto Giacomo Nizzolo, primo degli italiani.

Una gara segnata dall'attacco di squadra di Gran Bretagna, Italia e Belgio, che a metà gara approfittano del vento nella fase centrale di gara e distanziano la Germania (Kittel, Degenkolb e Greipel i più forti) e la Francia (con Bouhanni e Demare incapaci di accordarsi).

È la giornata clou, quella dedicata agli élite: 257 km da affrontare, di cui 150 nel deserto, la parte più insidiosa, prima di entrare nel circuito finale di Pearl of Qatar. Anass Ait el Abdia (Marocco), Natnael Berhane (Eritrea), Nic Dougall (Sud Africa), Sergey Lakguti (Ucraina), René Corella (Messico), Bryan Ramírez (Colombia) e Ryan Roth (Canada) sono riusciti a prendere vantaggio, con il gruppo che ha lasciato fare. Si ritirano così, tra le lacrime, sia Degenkolb che Kittel, e il Mondiale diventa affare esclusivo degli uomini al comando. All'inseguimento dei battistrada della prima si sono portati circa trenta corridori fra i quali ben sei belgi: Boonen, Van Avermaet, Keukeleire, Stuyven, Naesen, Roelandts. Boonen e compagni sono subito entrati nel ventaglio degli migliori insieme a Viviani, Nizzolo, Bennati e Guarnieri. Kolar si impegna per Sagan, ma a un paio di chilometri dalla conclusione è ancora l'orange Leezer a provarci, riuscendo a guadagnare un centinaio di metri sul gruppo, che rimonta grazie a uno strepitoso Jurgen Roelandts. Si prende la responsabilità di anticipare tutti il leader azzurro, ma a spuntargli da dietro, con una manovra eccezionale, è Peter Sagan, che conferma la maglia iridata di Richmond e va a laurearsi per la seconda volta consecutiva campione del mondo.

"Ordine d'arrivo. 1. Sagan (SVK) in 5h 40' 30". 2. Presenti anche Mark Cavendish, Boonen, Van Avermaet e Sagan. Edvald Boasson Hagen (Nor) s.t. 7. Alexander Kristoff (Nor) s.t. 8.

Altre Notizie