Giovedi, 19 Aprile, 2018

Cia pronta per attacco hacker contro la Russia. Mosca: giocano col fuoco

Usa indiscrezione dalla Nbc Usa indiscrezione dalla Nbc"Obama ha ordinato attacco hacker contro la Russia Oggi alle 15
Rufina Vignone | 16 Ottobre, 2016, 18:14

Dalla cortina di ferro alla rete, la nuova guerra fredda tra Stati Uniti e Russia ora si combatte sul campo aperto del web. Secondo quanto riportato in esclusiva dalla Nbc, che cita fonti dell'intelligence americana, la Cia avrebbe ricevuto l'ordine da parte del presidente Barack Obama di preparare un cyber-attacco "senza precedenti" contro Mosca in risposta alle interferenze del Cremlino nelle prossime elezioni presidenziali. Secondo ufficiali ed ex ufficiali dell'agenzia di intelligence americana interpellati dalla NBC, la Casa Bianca avrebbe chiesto alla Cia di fornirle diverse opzioni per una cyber-operazione clandestina orchestrata per imbarazzare Vladimir Putin. "E' evidente che risponderemo" dice Ushakov, e il portavoce presidenziale Dmitrij Peskov aggiunge che i russi assumeranno "misure per difendere i nostri interessi e limitare i rischi".

Il vice presidente Joe Biden ha detto al moderatore di Meet the Press Chuck Todd: "stiamo inviando un messaggio a Putin, e che questo avverrà quando lo riterremo più opportuno e sotto le circostanze che avranno il maggiore impatto". Il vice di Obama si augura che la minaccia convinca il leader russo a desistere da ulteriori tentativi di interferire con le elezioni americane. Un concetto riaffermato dal responsabile speciale per la cyber sicurezza, Andrei Krutskikh: "Gli Usa stanno scherzando col fuoco". La piattaforma di informazioni ha postato un tweet in cui specula sul fatto che se gli Stati Uniti fanno sul serio per lanciare l'attacco informatico allora sarà la NSA a essere incaricata del lavoro, non la CIA. E poi ha aggiunto: "Invece di cercare una distensione e tentare di raggiungere un accordo, stanno cercando di spaventarci". Materiale ce n'è, visto che spesso ricchezze e potere di certi elementi di sono rivelate collegate a movimenti torbidi. "Se il cambio di amministrazione aiuterà, bene", ha detto. Appare infatti evidente una certa sintonia tra alcuni media russi, Wikileaks e i messaggi degli uomini di Trump che, non a caso, ha sempre mostrato una certa propensione per la politica estera di Putin. Gli Usa hanno addossato ai cinesi le incursioni che all'inizio dell'anno hanno messo in mani straniere le chiavi dei dati personali di molti funzionari della Casa Bianca e delle email private (ma non secretate) dello stesso Obama. In particolare due cyber-pirati, conosciuti con il nome in codice Guccifer 2.0 e DC Leaks, sono stati identificati per la loro nazionalità russa.

Altre Notizie