Mercoledì, 13 Dicembre, 2017

Groenlandia, trovati fossili di 3,7 milioni di anni fa

Groenlandia, trovati fossili di 3,7 milioni di anni fa Groenlandia, trovati fossili di 3,7 milioni di anni fa
Carmela Zoppi | 04 Settembre, 2016, 14:05

Ha 3,7 milioni di anni e la sua scoperta fa slittare di oltre 200 milioni di anni la prova dell'esistenza di forme di vita sulla Terra.

La scoperta, se confermata, costringerebbe gli esperti a rivedere le teorie sinora accettate e a spostare le lancette della vita migliaia di anni addietro - ad oggi i fossili più datati avevano "solo" 220 milioni di anni.

Miliardi di anni e non sentirli. Il progressivo scioglimento dei ghiacci ha portato alla luce questi sedimenti stranamente intatti. Gli scienziati infatti strizzano già l'occhio a Marte, un pianeta con una storia simile alla Terra che nel passato potrebbe aver sviluppato un ambiente più caldo e umido rispetto all'attuale, condizioni ottimali per la nascita di microrganismi.

E cercando e scavando tra le rocce di questa area ostile i ricercatori hanno individuato segni dell'esistenza di forme di vita elementare: è stata scoperta una stromatolite, struttura formata da sedimenti prodotti da micro-organismi e incastonata all'interno di una roccia modellata da alte temperature e pressioni. Con ben 3,7 miliardi di anni.

Questa scoperta - commenta Marco Tedesco, glaciologo e professore presso il Lamont-Doherty Observatory della Columbia University - conferma l'importanza scientifica della Groenlandia che, insieme all'Antartide, custodisce i segreti della vita, sia presente che passata. E batte, a ritroso, il record di anzianità del precedente frammento, fino ad ora considerato il più attempato: sempre un frammento di stromatolite ritrovato in Australia, nel Cratone Pilbara, ma di appena 3.430 milioni di anni.

Altre Notizie